Fare L Indiano Involontariamente

Farel’indiano…Sì, ma involontariamente

Era una mattina come tante e Mario stava andando a scuola facendo la strada insieme a Luigi, suo compagno di banco. Gli sorse un dubbio e chiese all’amico :«Com’è andata l’interrogazione di mate ieri? Eri l’ultimo giapponese senza un voto!» Ma Luigi non capì ciò che stava dicendo. Allora Mario:« Dai non fare l’indiano e sputa il rospo. Quanto hai preso?» Luigi comprese e rispose:«Bene, bene, ho preso 7. Sono partito con la lancia in resta e fortunatamente non sono andato nel pallone… Certo che potresti anche evitare di usare questi modi di dire così obsoleti che poi io non capisco!!»

Francesco Greco